1

necrologi

rifugio cai cervino

SVIZZERA- 18-03-2020--Incredibile cosa riesce a fare

il cambiamento del clima! Il rifugio delle “Guide del Cervino” del Club Alpino Italiano (CAI) da decenni si trova a 3480 msm sulla parte Italiana dello spartiacque del ghiacciaio del Teodulo, ma con il caldo il ghiacciaio si sta sciogliendo…ed ora il rifugio, che non è neanche piccolo -con 36 letti + ristorante- si trova improvvisamente dalla parte Svizzera e precisamente in Canton Vallese!

Se ne è accorto il Comune di Valtournanche in Valdaosta quando ha pensato di rinnovare il rifugio, ormai piuttosto usurato dagli anni. Come era potuto succedere? Italia e Svizzera avevano determinato il confine negl’anni tra il 1924 e il 1931 e messo per scritto un regolamento nel 1941 che descriveva la linea di confine sullo spartiacque. Una commissione mista Italo-Svizzera controlla che non ci siano spostamenti di confine, dovuti magari a frane. Nessuno però pensava che il ghiacciaio si sciogliesse al punto tale da cambiare il confine in questo modo, quando intorno al 2010 entrò in vigore il regolamento che permetteva, in caso di frane, di spostare le pietre di confine in modo che non si riducesse solo una parte dei due territori.

Lo spartiacque letteralmente si sciolse di 200 metri a favore della Svizzera ed ora il „Rifugio del Club Alpino Italiano“ si trova realmente e chiaramente nel Canton Vallese, in Svizzera!

Ad entrambe le parti è chiaro che il terreno Vallesano sotto il rifugio, debba tornare “italiano”, solo.. non si è trovato ancora “come e dove scambiare un terreno”. A maggio si deciderà: si arriverà a una decisione salomonica.

Walter Finkbohner