1

necrologi

torre pisa storta

Tranquilli raga,  questa legge non esiste, me la sono inventata io ieri sera tra un limoncino e l’altro.

Esiste invece il terzo escluso, che io ho individuato con il Premier Conte, che tra l’altro a me non è che dispiaccia più di tanto.

E vi spiego perché, lo osservo sempre con tenerezza cercare di mediare, lui come un vaso di coccio (di Manzoniana memoria!) in mezzo a due vasi di ferro in continuo movimento.

Game Over: al governo siamo giunti al film “Per chi suona la campana “, come era facilmente prevedibile, alla distanza si sono palesate tutte le difficoltà inerenti una unione, direi contro natura.

E tutti tirano il Premier per la giacchetta per portarlo dalla loro parte.

Decreto sicurezza: per la Lega rappresenta la madre di tutte le battaglie, e subito parte la fronda grillina al senato, con a capo un marinaio grillino, che per non sbagliarsi ha presentato 80 emendamenti, cosa che neanche l’opposizione !

Ora far senatore uno famoso per aver detto per tre volte ca..o, che grillino non è, anzi sa molto di tifoso piddino, francamente mi è parsa un po’ una scelta da peracottari.

Ma tant’è, Di Maio che da buon napoletano è meno pirla di quanto si creda, si è già accorto di chi sono le “quinte colonne “ filo PD , e quindi in accordo con i colleghi, si appresta a porre la fiducia sul decreto, disinnescando così la mina infilatagli dalla sua ala sinistra, un insieme di soggetti il cui unico collante sta nel cercare di fottergli il posto per occuparne la cadrega.

Stesso discorso dall’altra parte, anche la Lega osteggia in modo più o meno aperto il Reddito di cittadinanza, che anche io considero una proposta oscena sotto tutti i punti di vista.

Anche qui si tratta di un punto fermo per i Pentastellati, i cui voti del sud reggono esclusivamente su questa assurda promessa.

I tecnici della Lega, Giogetti in testa e non solo, paventano che tale mossa possa scassare del tutto i conti dello Stato, che già fanno acqua da tutte le parti, e peggio ancora possano dare la stura ai Burosauri di Bruxelles per nuovi attacchi, magari con l’avallo anche del Fondo Monetario Internazionale, quel brillante istituto che a ridotto la Grecia con le pezze al sedere.

Detto ciò comunque calma e gesso: il Governo non cade, come la torre di Pisa, i 2/3 dei parlamentari sono di nuova nomina (14.000 euro netti al mese!) e non li schiodi nemmeno a fucilate…… quindi per senso di responsabilità si sacrificheranno a restare (sic)!

Intanto nulla di nuovo sotto il sole, a scuola gli alunni prendono a sediate le insegnanti come giusto dopo il decreto sulla buona scuola di renziana memoria, i francesi continuano a scaricare in Italia clandestini e batteria varia, gli irregolari di stretta osservanza di boldriniana memoria continuano imperterriti a girovagare per il bel paese anche con foglio di via, e dulcis in fondo anche il clima si sta accanendo.

Piove governo ladro, e va bene, ma qui inoltre cadono frane allagamenti e ….. thò è morta la nonna! ci siamo accorti che esiste l’abusivismo edilizio (anche in zone insicure).

Abbattere le case abusive no? Aspettiamo altri morti? A me sembra che abbiamo già dato, un ponte in Liguria ed ora una villa in Sicilia direi che può anche bastare.

Cronache dal bel paese, la Procura di Catania ha definitivamente scagionato Salvini dalle accuse rivoltegli in merito alla nave Diciotti di recente memoria, in effetti rileggendo i fatti c’era da rotolarsi dal ridere.

Contrordine compagni il modello Riace non è più di moda dopo che la procura ha ravvisato molte irregolarità in merito ad appalti ed altri ammennicoli vari.

Buone notizie dal fronte politico, continua la scissione dell’atomo in LeU, ove è in corso la partita “ grassi contro magri” i Generali si stanno scannando per la leadership….. e pazienza se la truppa è inesistente !

Ad Maiora e beviamoci sopra.

Max Polli 7-11-2018